221 MILA EURO PER I DANNI DELL'ALLUVIONE

10 dicembre 2013

221 MILA EURO PER I DANNI DELL'ALLUVIONE

La giunta regionale ha interamente assegnato al Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta il Fondo

di Solidarietà Nazionale che è stato attribuito al Veneto per le eccezionali avversità atmosferiche

dal 31 ottobre al 25 dicembre 2010.

A renderlo noto è l’assessore alla difesa del suolo Maurizio Conte precisando che si tratta di

circa 221mila euro che saranno destinati alla realizzazione di interventi di ripristino delle opere

pubbliche di bonifica che sono a servizio di una trentina di comuni della provincia di Vicenza. “Tenuto

conto della necessità di assicurare la realizzazione di interventi in grado di restituire, nel limite

del possibile, la funzionalità delle opere danneggiate”, ha dichiarato Conte, “i fondi sono stati interamente destinati alle opere di bonifica ricadenti nel

territorio della provincia di Vicenza, dove sono stati accertati i maggiori danni”. I comuni interessati dalla declaratoria sono Albettone, Alonte,

Altavilla Vicentina, Arcugnano, Asigliano Veneto, Barbarano Vicentino, Brendola, Campiglia

de i Be r i c i , Ca s t egne ro,Ca s t e l g omb e r t o , Co r n e d o Vicentino, Creazzo, Gambugliano,

Longare, Montecchio Maggiore, Montegaldella, Monteviale, Nanto, Orgiano, Pojana Maggiore, San

Germano dei Berici, Sarego, Sossano, Sovizzo, Valdagno, Vicenza, Villaga.

i fondi saranno destinati alle opere di boni!ca nel vicentino dove sono stati accertati i maggiori danni

Ammonta a € 13.854.425,00 (di cui € 11.687.347,00 derivanti dalla contribuenza di circa 200.000 consorziati) il bilancio preventivo 2014 del Consorzio di

bonifica Alta Pianura Veneta, approvato a maggioranza dall’Assemblea.

Di tale cifra poco più di 9 milioni interesserà la salvaguardia idrogeologica, il restante servirà all’irrigazione.

L’anno prossimo è prevista la sistemazione idraulica di 3.353 chilometri di corsi d’acqua.

Tra le opere più significative in programma vanno altresì citate:

gli interventi per la sistemazione del progno Mezzane nei comuni veronesi di Lavagno, Caldiero,

Mezzane (€700.000,00) e del rio Rodegotto nei comuni di Montebello, Montorso, Zermeghedo in provincia di Vicenza (€ 200.000,00);

il bacino di espansione a Trissino (€ 26.151.000,00);

APPROVATO IL BILANCIO PREVENTIVO

EDITORIALE DEL PRESIDENTE

Pronti a partire gli interventi previsti per contrastare gli allagamenti in zona industriale di Montebello

e Zermeghedo dovuti all´esondazione del fiumiciattolo Rodegoto.

Questo quanto assicura il presidente del Consorzio Alta Pianura Veneta, presto diventeranno

sistemazione e di pulitura con la messa a cui abbiamo stanziato 200 mila euro stanno

per partire - assicura il presidente del Consorzio Apv, Antonio Nani - prima è però necessario

conoscere i risultati delle analisi che sono state effettuate nei giorni scorsi, in modo da sapere

se tra i materiali presenti sul letto ci sono eventuali esserci ed essere della classe di maggior

pericolosità, vedremmo lievitare i costi di dell´opera .per l ‘esecuzione si dovrà poi tener conto della situazione attuale degli precisa Nani - che i lavori non

vengano troppo rallentati dalla presenza di costruzioni, muretti o ostacoli a ridosso degli argini che imporrebbero d i utilizzare miniescavatori e altri

accorgimenti rendendo i lavori più difficili”