ANBI: NUOVO CONTRATTO DI FIUME IN UMBRIA

07 agosto 2015

ANBI: NUOVO CONTRATTO DI FIUME IN UMBRIA


Risanare il territorio "a partire dal fiume": è questo l'obbiettivo di ANBI Umbria e del Consorzio di bonifica Bonificazione Umbra attraverso il Contratto di Fiume Marroggia-Teverone-Timia, interessante un corso d'acqua dell'Appennino umbro e fluente tra i più significativi luoghi francescani (da Spoleto ad Assisi, passando per Foligno). Il nuovo strumento di gestione territoriale è stato presentato ad Expo Milano in occasione della settimana, che lo spazio AgriExpo dedica alla Regione Umbria. Il documento impegna tutte le comunità, che vivono lungo il fiume (cittadini, realtà economiche, Istituzioni) a collaborare per sviluppare progetti di riqualificazione del corso d'acqua: qualità della risorsa idrica, sua salubrità, sicurezza idrogeologica ed ambientale, senza dimenticare lo sviluppo delle potenzialità turistiche.
L’iniziativa della Bonificazione Umbra – commenta Massimo Gargano, Direttore dell’Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue (ANBI) – conferma il ruolo di leadership che i Consorzi di bonifica rivestono nella promozione dei Contratti di Fiume, ideati per favorire uno sviluppo concertato del territorio, mettendo attorno allo stesso tavolo tutti i soggetti portatori di interesse sulla risorsa acqua. Le esperienze in atto, come questa umbra, ci confermano nella bontà della nostra scelta.”
Per quanto riguarda il turismo, è stato presentato anche il Progetto Greenway, un sentiero pedonale realizzato a Spoleto per il turismo verde.
All'incontro erano presenti anche Bernardino Ragni, biologo e professore di zoologia ambientale all'Università degli Studi di Perugia, ideatore della “Wildlife economy” basata su "quella parte di fauna selvatica tecnicamente gestibile, come faceva l'Homo sapiens prima che inventasse l'agricoltura, in chiave moderna sostenibile”, il Presidente ed il Direttore del Consorzio di bonifica Bonificazione Umbra, Giuliano Nalli e Candia Marcucci, i Sindaci di Spoleto e di Valtopina, il Presidente di Coldiretti Umbria, Albano Agabiti.