L'offensiva anti piene estesa anche alle rogge

09 dicembre 2015

L'offensiva anti piene estesa anche alle rogge

Non solo bacino di laminazione. Gli interventi messi in campo dal Comune di Caldogno per salvaguardare il territorio da rischi idrogeologici, alla luce dell'alluvione di cinque anni fa, non si esauriscono infatti con la realizzazione dell'invaso ma riguarderanno anche, già nei prossimi mesi, la messa in sicurezza e la riqualificazione delle principali rogge che si trovano nel territorio comunale. Con uno stanziamento di 750 mila euro, reso possibile dalla finestra prevista nel decreto legge di Stabilità all'esame delle Camere, l'amministrazione comunale ha dato incarico al consorzio di bonifica Alta pianura veneta di eseguire i necessari interventi per la messa in sicurezza e la riqualificazione delle rogge Feriana e Porto a Cresole. Sulla roggia Feriana, già oggetto di lavori per 300 mila euro, l'amministrazione punta ora a proseguire verso nord e verso sud, lungo il canale industriale, con l'obiettivo di garantire il regolare deflusso delle acque, ancora compromesso da numerosi cedimenti delle sponde e di riqualificare il paesaggio circostante. In quest'ottica si andrà anche ad intervenire dal punto di vista idraulico nel corso d'acqua Porto, in territorio di Cresole.Sono dunque previste opere per un valore complessivo di circa 750 mila euro, a cui si affiancherà, sempre nell'ambito della sicurezza idraulica, un intervento generale di pulizia di fossi e caditoie e di apertura delle scoline.Grazie allo stanziamento di oltre 1 milione e 800 mila euro previsto nel fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale, si provvederà poi al ripristino delle strade comunali interessate dal passaggio dei mezzi di lavoro nella zona del bacino, via Vegre, il ponte sul Timonchio, via Pomaroli e zona Quattro Strade a Capovilla, per circa 900 mila euro. Ancora, nel piano dei lavori programmati per il prossimo periodo, sono previsti l'ampliamento della rete di illuminazione per 99 mila euro e, in tranche sempre da 99 mila euro, altri lavori di manutenzione alla scuola media che comporteranno il rifacimento dei servizi igienici, dei pavimenti e del coperto, oltre a rinfrescare la facciata dell'edificio.