FENOMENI ESTREMI DI PIOGGE TORRENZIALI RECORD IN TUTTO IL COMPRENSORIO DI BONIFICA

16 maggio 2024

FENOMENI ESTREMI DI PIOGGE TORRENZIALI RECORD IN TUTTO IL COMPRENSORIO DI BONIFICA

IL PERSONALE DEL CONSORZIO ALTA PIANURA VENETA AL LAVORO DALLA NOTTE PER AFFRONTARE L’EMERGENZA
I torrenti Chiampo, Orolo e Guà hanno rotto e stanno scaricando sulla rete idraulica minore. Allagamenti diffusi nelle campagne di tutto il territorio.

San Bonifacio, 16 maggio 2024. Una notte turbolenta quella che ha colpito il nostro territorio tra il 15 e il 16 maggio 2024, sono caduti più di 200 millimetri a monte (Velo d’Astico, Arsiero, Recoaro, Valli del Pasubio) e in alcune zone di pianura si è arrivati addirittura a 140 millimetri; l’area interessata dagli eventi metereologici avversi è molto estesa e riguarda quasi la totalità del Comprensorio Alta Pianura Veneta (da San Martino a Merlara, da Schio/Santorso ad Asigliano Veneto).
Il personale del Consorzio è operativo da ieri pomeriggio a pieno regime per mettere la rete idraulica minore a supporto dei corsi d’acqua principali che destano preoccupazione. Chiampo, Orolo e Guà stanno attualmente scaricando sulla rete idraulica minore in gestione al Consorzio APV,  impegnato sia a gestire i livelli d’acqua critici che a monitorare eventuali nuove rotture arginali dovute al sovraccarico della rete.

Le criticità

Area destra Astico (provincia di Vicenza)
- Le precipitazioni sono state particolarmente intense in quest’area, sono caduti a monte 227 mm a Velo d’Astico e 203 mm ad Arsiero; i corsi demaniali in gestione al Consorzio non hanno riscontrato problemi e il sistema delle rogge ha retto. Sono presenti alcuni allagamenti diffusi in tutta la zona dovuti all’intensità delle piogge.


Area sinistra Adige (provincia di Verona, Vicenza e Padova)
- Il Ronego ha tracimato a Poiana, ad Asigliano Veneto e a Noventa Vicentina. A Val Liona si è registrato il collasso arginale dello scolo Nicola e il Retrone sta raggiungendo i massimi livelli di piena;
- Il Guà ha rotto tra Cologna Veneta e Zimella in zona di campagna; 
- Situazione critica anche in Val d’Illasi dove il Progno ha rotto in diversi punti;

Nel pomeriggio di oggi sono previsti nuovi fenomeni temporaleschi, per questa ragione il personale del Consorzio sta monitorando i livelli e facendo il possibile per arginare le conseguenze di una situazione climatica imprevedibile. Seguiranno aggiornamenti sul nostro sito web e sui canali social del Consorzio.

Ufficio Stampa
Francesca Carrettoni
3485294813